L’eleganza del Tridente romano: via del Babuino, via del Corso e via di Ripetta

Quando si parla di Tridente romano ci si riferisce ad un complesso stradale composto da tre vie rettilinee che, partendo da Piazza del Popolo, si dirigono verso Piazza Venezia formando un tridente. Questa zona costituisce per molti versi il centro storico di Roma, essa custodisce infinite meraviglie, come facciate di palazzi signorili, chiese scrigno di tesori e piccoli ristoranti che si affacciano tra le stradine con tavolini pittoreschi.
Le tre strade rettilinee che, aprendosi a ventaglio, formano il Tridente sono: al centro l'antica via Lata che oggi conosciamo come via del Corso, mentre ai lati via Ripetta e via del Babuino che si affacciano su due chiese gemelle (Santa Maria dei Miracoli e Santa Maria in Montesanto).
Proprio a pochi passi da Piazza del Popolo il grande Canova acquistò una proprietà per farne la sua dimora-studio, oggi l'atelier è un prestigioso locale-museo e conserva opere, disegni e studi dell'artista. Mentre al civico numero 18 di via del Corso c'è un museo dedicato a Goethe, dove soggiornò per due anni.
Il Tridente è anche il luogo dove concedersi una passeggiata tra eleganti negozi, gioiellerie e atelier delle firme italiane ed internazionali.

Il punto di partenza del Tridente Romano: Piazza del Popolo
Prima di partire alla scoperta del Tridente romano, elegante scenografia ammirata in tutto il mondo, è importante capire e conoscere la storia per meglio apprezzarne la bellezza.
Il punto di partenza del Tridente, dal quale si diramano le tre strade verso sud, è Piazza del Popolo. La sua posizione è direttamente collegata alla antica via Flaminia, che metteva in comunicazione Roma con il nord, per questo chiunque volesse entrare a Roma doveva percorrerla entrando da Porta Flaminia. Ma Piazza del Popolo era anche il luogo dove erano custodite le spoglie degli antenati di Nerone e proprio lì vicino, in un bosco di pioppi, fu sepolto lo stesso imperatore. Intorno al 1100 d.C. secondo il volere del popolo, Papa Pasquale II fece eliminare quella tomba perché era considerata origine di forze malefiche. Al suo posto fu edificata la basilica di Santa Maria del Popolo e la piazza rimase sostanzialmente immutata fino al 1655 quando Gian Lorenzo Bernini fu chiamato per razionalizzare quello spazio, fu proprio il suo progetto a prevedere il Tridente e fece erigere le due chiese gemelle di Santa Maria in Montesanto e Santa Maria dei Miracoli, che andavano a sottolineare l’inizio del Tridente.
L'assetto odierno di Piazza del Popolo è stato progettato nel 1800 da Giuseppe Valadier secondo i canoni neoclassici, inoltre il tema del gemello verrà ripetuto all'infinito nelle decorazioni esterne.
Al centro della piazza si erge il più antico obelisco Egizio portato a Roma, risalente all'epoca di Ramesse II. Intorno le due chiese, scrigni di capolavori senza tempo, che vale la pena di visitare per apprezzarne la bellezza.
Da Piazza del Popolo può partire una passeggiata alla scoperta del Tridente Romano, a voi la scelta della via da dove iniziare.
popolo
Via del Corso
Via del Corso taglia nel mezzo il Tridente, lungo di essa ci sono importanti chiese e palazzi nobiliari, oggi diventati quasi tutti sedi di uffici. Fa eccezione il Palazzo Doria Pamphilj, che si è trasformato nella sede di una casa museo con giardino annesso.
L'origine del nome di questa via risale al medioevo, quando qui si svolgevano le corse dei berberi, proibite con l'avvento del Regno d'Italia la via fu ribattezzata come corso Umberto I, ma nel 1946 riprese il nome originario ma non più riferendosi alle corse, bensì come nome identificativo per una strada principale, tale appellativo si diffuse anche nelle altre città italiane.
Passeggiare lungo via del Corso significa lasciarsi trasportare dal fascino ma anche dall'eleganza di edifici e negozi esclusivi. Proprio qui alla fine dell'Ottocento si recavano le donne più alla moda, dove vi erano grandi negozi, ispirati a quelli francesi. In questa via fu inaugurato il primo grande magazzino italiano: Palazzo Bocconi. Lo stesso palazzo è stato per anni la sede della Rinascente, oggi ospita quella di Zara. Accanto ad esso sorge la splendida Galleria Alberto Sordi, dedicata all' attore divenuto simbolo di Roma.

Via del Babuino
Camminare su via del Babuino è una sensazione unica, quella di assaporare un'atmosfera di eleganza e lusso. Qui infatti si trovano negozi di marchi prestigiosi, gallerie d'arte e di antiquariato ma anche hotel rinomati.
A metà di via del Babuino si trova la fontana sormontata dalla statua del Sileno, detto "er babuino" dai romani. Originariamente questa strada si chiamava via Clementina, poi nel Settecento divenne via Paolina ed infine via del Babuino proprio dalla statua.
Proseguendo lungo questa via si arriva a Piazza di Spagna, luogo incantevole e simbolo di Roma. Migliaia di visitatori ogni anno vengono da tutto il mondo per ammirarla e salire la scalinata di Trinità dei Monti. Una volta arrivati in cima a questa scalinata, si può ammirare il panorama fatto di toni pastello delle case e si intravedono le cupole delle maggiori chiese del centro di Roma.

Via di Ripetta
Via Ripetta ha origini antichissime che affondano addirittura nel 29 a.C., durante il periodo dell'edificazione del Mausoleo di Augusto.
Intorno al 1510 la strada prese il nome di via Leonina, da Papa Leone X Medici che la diede un nuovo assetto. Il nome odierno deriva da un avvenimento successivo, in particolare quando Papa Clemente XI decise di costruire un nuovo porto, per distinguerlo da quello di Porta di Ripa Grande lo denominò di Ripetta ed il nome passò ad indicare anche la via dove si trovava. Via di Ripetta divenne subito molto animata, frequentata da lavoratori del porto.
Oggi questa via conserva il suo fascino, nonostante non sia più sede del porto fluviale, percorrendola si possono ammirare palazzi che un tempo erano case e botteghe artigiane. In particolare al numero 29, proprio a due passi da piazza del Popolo, si può scorgere una vetrina alquanto inusuale che ospita un'infinità di bambole. Questa è infatti la sede del singolare Ospedale delle Bambole, che da oltre settant'anni mette a nuovo bambole e accatasta nelle sue vetrine pezzi di queste.

Vuoi soggiornare a Roma?

Per questa location ti consigliamo Hotel Oxford, il punto di partenza ideale per scoprire Roma!

27/12/2017
Tridente RomanoPiazza del PopoloVia del CorsoVia del BabuinoVia di Ripetta

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Cliccando sul pulsante Acconsento si autorizza l'uso dei cookie.

ACCONSENTO