Eventi a Roma: Ferragosto, l’occasione per un pic-nic nella natura o una visita ai suoi innumerevoli tesori

Ferragosto può essere l'occasione perfetta per visitare Roma, uno scrigno ricco di tesori. L'offerta è davvero molto ampia e l'elenco delle cose da fare e dei luoghi da visitare sembra non avere mai fine. Le alternative possibili sono, però, fondamentalmente due: una giornata all'insegna del relax e del divertimento concedendovi, per esempio, un pic-nic all'aria aperta oppure un tour alla scoperta della capitale e della sua storia. Vi presentiamo ora alcune proposte che speriamo solletichino la vostra curiosità.

Un pic-nic nel verde
Roma dispone di numerosi spazi verdi dove potete rilassarvi, leggere un buon libro, prendere il sole e staccare completamente la spina.

Villa Pamphilj
Villa Doria Pamphilj, polmone verde per eccellenza della capitale, si trova sul Gianicolo e potete raggiungerla comodamente in autobus (linee 31, 33, 180, 710, 791, 870, 984); si estende per ben 184 ettari e dispone di sette ingressi che sono dislocati in diversi quartieri (da Monteverde al Casaletto fino all'Aurelia).
La villa è suddivisa in tre parti:
- la pars urbana è composta dal palazzo e dai giardini;
- la pars fructuaria comprende la pineta;
- la pars rustica è formata dalla tenuta agricola.
Il vostro tour, a piedi o in bicicletta (il complesso vanta una pista ciclabile lunga circa 11 km), può avere inizio da Porta San Pancrazio. Oltrepassate l'Arco dei Quattro Venti e proseguite, lungo il viale, fino alla Palazzina Corsini che risale al XVIII secolo. Imboccate il Viale del Maglio fino al Casino del Bel Respiro (Palazzina dell'Algardi), dove sono custodite importanti opere d'arte; scendete quindi la scalinata per arrivare al Giardino del Teatro. La vostra visita prosegue presso la Cappella Doria Pamphilj: la costruzione, che risale alla fine del 1800, è circondata da una suggestiva pineta che culmina nella Fontana del Giglio, dove potete ammirare fantastici giochi d'acqua. Sono, infine, meritevoli di tutta la vostra attenzione la Villa Vecchia (innalzata sulle macerie dell'Acquedotto Traiano-Paolo), i resti di una necropoli romana, il Casale di Giovio, il Casino delle Allegrezze e i Giardini delle Delizie.
Al termine della visita, regalatevi un pic-nic: il complesso vanta, infatti, diverse fontanelle per dissetarsi e un piccolo bar. Nel pomeriggio potete, invece, organizzare una partita a pallone o passeggiare lungo i viali, dove vi sono numerose panchine per riposarsi e scambiare quattro chiacchiere. La parte a ovest di Via Leone XIII è, infine, l'ideale se avete dei bambini perché dispone di una grande area giochi.

Villa Borghese
Villa Borghese, certamente il più bel parco di Roma, può essere raggiunta in diversi modi, ma l'itinerario più affascinante parte dalla salita di Piazza del Popolo che vi regala una vista meravigliosa sulla città. Il parco, situato nel cuore della capitale, copre una superficie di circa 80 ettari e all'interno di esso si alternano giardini all'inglese e all'italiana, ville, piccoli boschi, fontane, laghetti e statue (Lord Byron, Victor Hugo, Goethe). I luoghi meritevoli di visita sono tanti e tra questi si annoverano la cosiddetta Aranciera che ospita il Museo Carlo Bilotti, il Casale Cenci-Giustiniani, la Galleria Borghese, il Bioparco, la Casa del Cinema e il Museo civico di Zoologia.
Vi suggeriamo una meravigliosa passeggiata tra le specie floristiche e faunistiche, un pic-nic nei dintorni del laghetto e un mini tour all'interno dei musei. Vi sono, infine, diverse aree dedicate ai più piccoli con un parco giochi, trenini, pony, gonfiabili e molto altro ancora.

I tesori di Roma
La capitale custodisce innumerevoli tesori e non andare alla loro scoperta sarebbe un vero peccato.

Le più belle piazze romane
Roma è un vero e proprio museo a cielo aperto e potete ammirare molti dei suoi capolavori semplicemente passeggiando. Al centro di Piazza Navona trovate la celebre Fontana dei Quattro Fiumi, opera di Gian Lorenzo Bernini. Le quattro figure umane, circondate da un paesaggio fatto di rocce e caverne, rappresentano i fiumi dei quattro continenti noti fino a quell'epoca (Nilo, Gange, Danubio e Rio de la Plata). Uno dei simboli per eccellenza della capitale rimane, però, Piazza di Spagna che deve il suo nome all'omonimo palazzo, sede dell'ambasciata dello stato iberico presso la Santa Sede.
Giunti in loco potete soffermarvi sulla Fontana della Barcaccia realizzata, in stile barocco, da Pietro e Gian Lorenzo Bernini nel 1629. È, inoltre, d'obbligo scattare una foto alla scalinata che collega, con i suoi 135 gradini, la piazza a Trinità dei Monti. Proseguite quindi il vostro tour verso Piazza del Popolo che ospita, al centro, l'obelisco Flaminio e le due chiese 'gemelle' (Santa Maria dei Miracoli e Santa Maria in Montesanto).
“”
Alla scoperta di Roma Antica
Il vostro soggiorno a Roma non può concludersi prima di aver fatto un tuffo nel passato. L'Arco di Settimio Severo, sito nell'omonima via, è stato innalzato tra il 202 e il 203 d.C. per rendere omaggio al regno dell'Imperatore e celebrare le sue vittorie. Il complesso, a tre fornici, dispone di tre passaggi (uno centrale e due laterali), è alto 23 metri, largo 25 e profondo 12; sulla sua superficie potete notare alcuni antichi rilievi che descrivono le vittorie di Settimio Severo in Partia (attuali Iran e Iraq) e in Arabia.
Vi sono pregevoli decorazioni e tra queste sono meritevoli di nota il Dio Marte, i geni delle quattro stagioni e i soldati romani che fanno strada ai prigionieri Parti tra i carri trainati da buoi e cavalli.
La vostra visita può proseguire al Colosseo, il più grande anfiteatro romano. La maestosa opera, voluta da Vespasiano, poteva accogliere fino a 50.000 spettatori (alcune stime parlano di 70.000 posti): le personalità più importanti si accomodavano nelle file basse della cavea, mentre la parte superiore era destinata alla plebe. Il complesso era teatro di combattimenti tra gladiatori, simulazioni di battaglie di diverso genere e spettacoli teatrali. Concludete, quindi, questo breve tour presso i Fori Imperiali che si estendono lungo l'ononima via tra Piazza Venezia e il Colosseo.

Vuoi soggiornare a Roma?

Per questa location ti consigliamo Hotel Oxford, il punto di partenza ideale per scoprire Roma!

01/04/2019
picnic romaparchi romapiazze romavilla borgheseVilla Pamphilj

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Cliccando sul pulsante Acconsento si autorizza l'uso dei cookie.

ACCONSENTO