Shopping a Roma: alla scoperta delle botteghe artigiane più caratteristiche di Trastevere

Trastevere è uno dei quartieri più caratteristici della città di Roma. Dai cittadini della capitale ancora oggi viene chiamato 'er core de Roma' (il cuore di Roma), proprio grazie alla sua genuinità, che si è mantenuta nonostante il trascorrere degli anni.
Trastevere è frequentato ogni giorno da centinaia di romani e turisti che passeggiano tra vicoli storici e piazze meravigliose, regalando degli scorci che sembrano dipinti. Per chi ama la storia e ha voglia di respirare quell'aria di romanità famosa nell'immaginario generale, Trastevere è il luogo ideale.

Tra i tanti quartieri della capitale, Trastevere è probabilmente il più affascinante e animato. La sera si accende grazie alla presenza di alcuni tra i locali più famosi e frequentati di Roma, mentre di giorno è in grado di regalare degli scorci sensazionali su stradine nascoste e spesso sconosciute anche ai romani stessi.
Il quartiere pullula di mercati e piccole botteghe di artigiani proprio come nel passato. Tutte le vie e i vicoli di Trastevere si snodano tra Piazza Trilussa, che si affaccia sul Tevere e Piazza Santa Maria in Trastevere, vero cuore pulsante del quartiere.

Il nome del quartiere ha origini antiche e risale dal latino "trans Tiberim", ovvero "al di là del Tevere". Questo perché la città si sviluppò sulla sponda opposta. Nella Roma antica la zona dove adesso sorge Trastevere è stata riservata alla comunità siriaca, prima, e a quella ebraica, poi.
L'Imperatore Augusto la inserì all'interno delle "regiones urbane" ma successivamente, intorno al Medioevo, con il calo demografico della popolazione di Roma, la zona si svuotò rimanendo deserta. Trastevere tornò all'interno del contesto urbano ben due secoli dopo, quando il quartiere riprese a popolarsi.


Il modo migliore per scoprire questo quartiere oggi è lasciarsi trasportare dalle tante stradine che lo compongono. Trastevere è quasi interamente pedonale, quindi via con la passeggiata per perdersi in questo rione unico nel suo genere.
Al di là delle tantissime opere storiche presenti nel quartiere, come la chiesa di Santa Maria in Trastevere, Piazza Trilussa o il complesso di Casa Mattei, la zona può offrire uno spaccato fantastico sulle botteghe artigianali "come una volta". Infatti, qui a Trastevere è un continuo susseguirsi di piccoli negozi rimasti quasi del tutto immutati nel tempo.

Il negozio di alimentari, in romano "er pizzicagnolo (o pizzicarolo)" dei Fratelli Longhi si trova in Via San Francesco a Ripa, 19, vicinissimo a Piazza San Cosimato, un altro dei luoghi che caratterizzano Trastevere, e nei pressi della Chiesa dei Santi Quaranta Martiri e della Chiesa di San Pasquale Baylon.
La storica bottega rappresenta un punto di riferimento vivo ancora oggi per le spese di routine, ma è anche il luogo perfetto dove gustare ottimi panini farciti. Sul bancone noterete una vasta gamma di formaggi sia regionali sia nazionali, oltre a salumi artigianali, prosciutti e tanto altro ancora.
Olio, vino e liquori di diverso tipo, assieme ad altri prodotti alimentari completano l'offerta del negozio rendendolo il posto ideale dove trovare tutto ciò che serve per la spesa di ogni giorno. Il vero punto di forza dei Fratelli Longhi è il pane casareccio, prodotto ancora oggi come si faceva in passato.

Proseguendo la vostra passeggiata nel rione di Trastevere, in Piazza Sant'Apollonia, 13 e in Via della Scala, 7, potrete imbattervi in Trast, un negozio monomarca che produce una linea di abbigliamento dallo stile giovanile.
Il marchio, interamente made in Italy, si ispira proprio al quartiere di Trastevere (a cui deve anche la scelta del suo nome) e nasce dall'idea di due amici. Le creazioni, dunque, prendono spunto proprio dalla vivacità e dall'animo del quartiere romano. Trast punta ad uscire da quella sorta di omologazione creata dalla moda, facendovi indossare qualcosa che sia fuori dagli schemi ma che al tempo stesso esprima uno stile personale. I capi vengono disegnati e realizzati a mano, con tessuti di qualità per rappresentare lo spirito del made in Italy che negli ultimi anni è andato perdendosi.

A pochi passi da Piazza di Santa Maria in Trastevere trova spazio il laboratorio di Anna Retico, che si occupa di disegnare e realizzare gioielli e bijoux. Questo piccolo negozio riesce a distinguersi tra tutti gli altri presenti nel quartiere grazie alle proposte fuori dal comune. L'artista sperimenta e mescola gli stili per esprimere tutta la sua creatività. Se deciderete di entrare, troverete proprio lei, intenta a lavorare, circondata da numerosi contenitori meticolosamente ordinati e potrete scoprire tutti i lavori realizzati con materiali di riciclo come ad esempio la carta, il vetro, la plastica o l'alluminio.
Da Anna è possibile acquistare ciò che desiderate oppure commissionare oggetti o gioielli. Il laboratorio si occupa anche della realizzazione, su richiesta, di lampade e altri oggetti per l'arredamento. Sarete voi a decidere lo stile di ogni oggetto, da quelli semplici ed essenziali a quelli con intrecci e lavorazioni articolate. Da Anna sono disponibili accessori e bijoux per tutti i gusti, da quelli in vetro trasparente a pezzi must have oppure potrete perdervi tra le tante novità proposte e i modelli unici.
Alcuni pezzi di Anna Retico sono esposti addirittura all'interno della libreria del Moma di New York, mentre a Roma delle sue creazioni possono essere ammirate al Palazzo delle Esposizioni.

La Latteria è un luogo che è stato aperto di recente ma che ha delle origini molto profonde. Dove sorge, circa due secoli fa, vi era una stalla con una mucca da cui deriva il nome scelto.
Precedentemente questo locale era conosciuto come "il bar da Saverio". Oggi è stato cambiato sia il look che l'offerta alla clientela. Nella sala vicina all'ingresso sono stati mantenuti degli elementi che parlano del passato. Ne La Latteria troverete ancora del buon latte fresco (certo non quello appena munto come avveniva due secoli fa), ottimo per una colazione al mattino.
Ma il locale resta aperto fino a sera, modificando l'offerta gastronomica nel corso della giornata. Qui potrete soddisfare il palato con un buon pranzo, gustare un aperitivo contornati dalla musica dal vivo o rilassarvi con una cena. I piatti sul menù cambiano a seconda delle stagioni e l'offerta è minimal per garantire una maggiore attenzione alla scelta delle materie prime. La Latteria si rifornisce soltanto da piccole botteghe del rione per offrire ai clienti pasti con prodotti a km 0. Per la carne della tartare, per esempio, è stata scelta la storica Bottega Liberati, mentre il pesce è quello di Moreno Cedroni e le verdure giungono da Er Cimotto, una nota frutteria trasteverina.
Per quanto riguarda da bere è possibile scegliere tra birre e vini, con possibilità di sceglierne anche alcuni alla mescita. Il servizio è molto cortese e il locale ha uno stile informale. Il personale vi racconterà aneddoti e nozioni sui cibi e i vini del posto per sollecitare la vostra curiosità.

Vuoi soggiornare a Roma?

Per questa location ti consigliamo Hotel Oxford, il punto di partenza ideale per scoprire Roma!

12/11/2018
trasteverebotteghe artigianenegozi storiciRione TrastevereShopping a Roma

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la cookie policy. Cliccando sul pulsante Acconsento si autorizza l'uso dei cookie.

ACCONSENTO